Mettere in letargo invernale la nostra moto

Mettere in letargo invernale la nostra moto

Per chi non avesse proprio voglia di usare la moto nel periodo invernale, ecco una piccola guida sui consigli da seguire per un rimessaggio invernale adeguato per la fedele 2 ruote.

Moto bajo la nieva
Foto presa dal sito https://commons.wikimedia.org/, tutti i diritti sono a loro associati

Primo passo: pulire tutto

Prima cosa da fare, è sicuramente pulire a fondo tutto il mezzo, per rimuovere tracce di sporco o di grasso dalle carene e dalle parti metalliche. Ovviamente, dopo averla lavata, è necessaria asciugarla a dovere.

L’acqua, sopratutto in un periodo di ‘ferma’ lungo, può causare danni.

Io uso per la pulizia della moto il kit di WD-40, prodotti molto buoni per una pulizia efficace nel tempo:

A seguire, una passata di olio lubrificante (con un panno) sulle cromature e sulle parti metalliche, e una lubrificata alla catena.

Secondo passo: la batteria

Uno dei pericoli più grandi dell’inverno, è sicuramente l’esaurimento della carica della batteria.
La soluzioni è quindi staccare semplicemente i cavi della batteria, comprare (chi non ce l’avesse) un carica batteria a impulsi per mantenere sempre ‘in vita’, la nostra cara e costosa batteria.

Io ad esempio ho acquistato su Amazon questo carica batteria, trovandomi molto bene:

Attenzione: mettere in moto ogni tot giorni la moto solo per qualche minuto non serve assolutamente a nulla.

Terzo passo: Cerchi e pneumatici

A rischio in inverno anche cerchi e pneumatici.

I primi si possono ovalizzare per il peso concentrato in un unico punto, mentre i secondi si possono cristallizzare, per la temperatura costante a terreno freddo.

E allora, come ovviare?

Utilizzando un cavalletto centrale o, meglio ancora, i due cavalletti per mantenere sollevata la propria moto sulle 2 ruote.

C’è chi preferisce usare due cavalletti singoli, uno posizionato sulla forcella anteriore ed uno posizionato sul forcellone, mentre altri utilizzano un cavalletto centrale alza moto, quest’ultimo molto comodo anche per lavori più o meno professionali futuri sulle proprie moto.

Clicca qui per vedere i prodotti migliori su Amazon

Cavalletti alza moto
Cavalletti alza moto

Cavalletti alza moto – LorenzoDesign.it

Quarto passo: coprire il tutto

Ultimo passaggio, è quello di coprire la moto con un telo apposito.

Questo per evitare la formazione dell’umidità e consentirne – eventualmente – la dispersione, usando però teli adatti ad evitare l’umidità traspiranti, altrimenti è deleterio.

E già che ci siamo, date un’occhiata alla vostra polizza assicurativa. Probabilmente c’è la possibilità di fare una sospensione della propria polizza.

Tutto fatto?

Quinto passo: sistemare il proprio abbigliamento da moto

Ok, sistemate il vostro giacchetto, i vostri guanti ed il vostro casco, e prestate pazienza: in fondo, non manca poi così tanto alla primavera.

Vi consiglio per posizionare al meglio il vostro abbigliamento questo fantastico prodotto, cliccate qui o sull’immagine per saperne di più, inoltre potrebbe essere una bellissima idea Regalo !

Tutto a portata di mano - Steelbiker
Tutto a portata di mano – Foto di proprietà di Steelbiker

Tutto a portata di mano – Steelbiker

Avete letto: Mettere in letargo invernale la nostra moto

Clicca sulla Campanellina Blu per rimanere aggiornato oppure clicca qui per tornare al menù principale

Copyright © 2018. | Developed by LorenzoDesign.it | Tutti i loghi e marchi presenti sul sito sono di proprietà dei rispettivi licenziatari