La mia bellissima Honda cbr 600 f anno 2001

Usare la moto d’Inverno

Usare la moto d’inverno è per molti motociclisti, solo fantascienza perché abitando in quelle regioni molto fredde, non si azzardano a provare la sensazione di girare in moto anche se fuori ci sono 4 gradi, oppure anche di meno.

Se ci pensiamo, acquistiamo le nostre moto per usarle solo pochi mesi all’anno, se riflettiamo, conti alla mano, anche solo due mesi all’anno, causa anche le condizioni climatiche che cambiano di volta in volta, di anno in anno, trovandoci spesso e volentieri a dover affrontare acquazzoni improvvisi anche nei periodi estivi.

Da buon motociclista, mi sono quindi domandato, perché non usare la moto, anche in quelle giornate soleggiate, ma molto fredde d’inverno, quando ce pochissimo traffico, l’aria è sicuramente più pulita, riuscendo a godermi i miei giri in moto in piena tranquillità?

La risposta che subito mi do, è perché fa un freddo bestia…

 

Perché, neanche sono in garage e già mi viene freddo, per non parlare poi di salire sulla moto e di iniziare a battere i denti, quando ancora sono in folle…

Ma chi me lo fa fare…

Beh, quanti di noi amano andare a sciare, sicuramente in vetta alle montagne fa ancora più freddo, scendiamo anche a velocità sostenute sui nostri sci o snowboard, prendendo freddo, gelo e vento, eppure li, non ci spaventa il freddo assurdo, l’umidità ed il gelo.

La risposta è facile ad una domanda simile, non mi spaventa perché ho il giusto abbigliamento, che mi permette di rimanere al caldo, anche quando fuori c’è ben oltre lo zero, e non mi spaventa nemmeno il freddo scendendo veloci giù dalle piste da sci…

 

La difficoltà come tutte le cose è quindi prettamente e solamente mentale.

Ma perché quindi, anche in previsione, di dover pagare l’assicurazione della moto tutto l’anno ( dal 2023 ), dover regalare i soldi per un mezzo che non utilizzo per circa 8/10 mesi all’anno?

Se ci pensiamo è veramente assurdo !

Giunto a questa consapevolezza, mi sono informato per bene in giro e vi scrivo una mini guida di come poter affrontare i nostri giri in moto, al calduccio, anche quando fuori ci sono 4° o forse anche di meno.

Siete pronti?

Siete al caldo?

Tisanina calda in mano?

Perfetto partiamo…!

Nelle mie uscite in moto in inverno, o all’avvicinarsi della stagione fredda, ho sempre fatto caso ad alcuni segnali di freddo sul mio corpo.

Tenendo bene a mente ciò che mi si congelava prima, e tenendo a mente l’abbigliamento da me utilizzato in montagna andando a sciare ho iniziato a fare una lista di ciò che ho come abbigliamento da moto e ciò che dovrei acquistare o riutilizzare dal mio abbigliamento da montagna.

Oltre alla tuta di pelle, che utilizzo in estate, e che sarebbe troppo ingombrante e scomoda da poter adattare in inverno, ho optato a giacca e pantaloni tecnici da moto da usare nei periodo non proprio caldi.

Guardando quindi nell’armadio mi sono trovato:

  • A-Pro Giacca Motocicletta con Protezioni CE, fodera termica (Impermeabile, antivento, imbottitura invernale, protezioni spalle e gomiti) € 59,19

    A-Pro Giacca Motocicletta - Amazon
    © A-Pro Giacca Motocicletta – Amazon
  • Pantaloni della Clover Scout 3 WP Pants, idrorepellente, imbottitura termica removibile, con protezioni sulle ginocchia estraibili e regolabili, inserti rifrangenti, imbottitura termica removibile, completamente foderato in rete Climacontrol, insomma, ottimo pantalone invernale per rimanere al caldo.
  • Sottocasco in cotone della Dainese
  • Guanti Invernali Dainese Thunder Goretex, perfetti perché mantengono le mani serpe asciutte, sono impermeabili e molto trapianti, quindi le mani non sudano, in più sono molto morbidi, e per la sicurezza hanno gli inserti Techno sulle nocche.
  • Paraschiena Dainese, che utilizzo anche d’estate Manis D1 49 livello 2, molto comodo perché è in grado di allungarsi o accorciarsi flettendosi e seguendo la flessione o estensione del busto, inoltre è in grado di curvarsi per simulare i movimento flessioni laterali del corpo.
  • Stivali Alpinestars SMX S, in pelle e microfibra, con protezioni tibia, supporto per la caviglia, rinforzo sulla zona del pedale del cambio, fodera interna in tessuto traspirante, con supporto antiscivolo in pelle scamosciata al tallone per mantenere fermo il piede durante la guida. Apertura e chiusura con cerniera lampo montata su elastico e una zona in velcro ampia per una regolazione corretta e sicura. Inoltre la suola in mescola di gomma esclusiva Alpinestars favorisce la sensibilità, l’aderenza e la dispersione dell’acqua e la durabilità.



Chiaramente il casco, ma non lo menziono in quanto, si suppone che in moto non si vada con il casco jet, sia per la sicurezza anche nei periodi estivi, che sopratutto oltre alla sicurezza anche per evitare che ci si geli la faccia nei periodi freddi.

Con questo abbigliamento, non ho problemi con temperature che si aggirano sui 14 gradi, considerando che solitamente la temperatura percepita da fermo è una cosa ed in movimento ed un’altra.

Per capirci meglio, se da fermi verifichiamo che ci sono 14°, in movimento a circa 50 km/h il nostro corpo percepirà un abbassamento di temperatura di circa 10° quindi il nostro abbigliamento dovrà mantenere il corpo al caldo come se esternamente ci fossero 4°.

Capite bene, che se esternamente la temperatura che si aggira sui 4° da fermo, in movimento dovremo aumentare l’abbigliamento per permetterci di stare al caldo anche con temperatura ben al disotto dello zero.

Così come quando andiamo a sciare dovremmo quindi creare degli strati aggiuntivi tra il nostro giaccone, pantalone da moto e la nostra pelle.

Come dice sempre mia madre, ciò che fa la differenza è vestirsi a cipolla, così da regolarci in base alla temperatura più o meno fredda, togliendo o aggiungendo materiale riscaldante.

Il primo abbigliamento che dovremo assolutamente acquistare, se non è già a nostra disposizione, sarà l’abbigliamento intimo termico.

Su Amazon si trovano capi interessanti a cifre molto ragionevoli, ricordando che l’abbigliamento deve essere caldo, ma anche traspirante, se cosi non fosse, ci troveremmo inizialmente a sentire un bel calduccio, ma sudando, per mancanza di traspirabilità, inizieremmo a congelarci per effetto del sudore in fase di raffreddamento.

 

Vestirsi sempre a Cipolla o a strati

Qui di seguito, vi indico cosa ho scelto per rimanere al caldo (secondo la mia capacità di termoregolazione), ognuno di noi ha la propria: (prezzi al momento della pubblicazione del seguente articolo 07-11-21)

  • Maglia e Pantaloni termici MEETWEE (Amazon), prezzo da € 26,98 a € 38,96 in base la tg. Biancheria Intima Termica Uomo Set, traspirante, asciugatura rapida, maniche lunghe, sets per allenamento Sci, la trovo fantastica perché sembra avere una seconda pelle, ed è stato creato per chi pratica sci di fondo, quindi capite bene, che risulta molto attillato , mantenendo un comfort perfetto, non ingombrando affatto. La composizione è tessuto principale 71% Poliestere (PES), 20% Poliammide (PA), 9% Elastan.

    MEETWEE Biancheria Intima Termica Uomo Set - Amazon
    © MEETWEE Biancheria Intima Termica Uomo Set – Amazon
  • Calze termiche Sockenkauf24 (Amazon) 2 Paia di Calze da Sci e Snowboard da Uomo & Donna Altezza Fino a Ginocchio Respiranti Traspiranti Sportive Ski Calze Termiche, sono spesse, ma morbide mantenendo un caldo molto intenso, mantengono un ottimo isolamento termico, e possiedono un ottima traspirabilità.

  • Per cercare di evitare di congelarsi le mani, così come creando degli strati per il corpo è corretto creare degli strati anche sulle mani, ecco perché ho acquistato i sotto guanti montagna adulto MAXAX per moto € 11,99 (Amazon). La seta è perfetta per aumentare il grado di isolamento termico dei guanti invernali, aumentando di circa 3° la temperatura corporea delle mani.

    MAXAX Sottoguanti tattili sotto guanto termico per moto - Amazon
    © MAXAX Sottoguanti tattili sotto guanto termico per moto – Amazon
  • In aggiunta al sottocosto, consiglio di acquistare uno scaldacollo, così oltre che a mantenere il caldo caldo, consiglio Suxman (Amazon) passamontagna caldo moto impermeabile e traspirante. Questa passamontagna copre tutto il viso, ma può essere utilizzata anche come cappuccio aperto.
    Il copricollo extra lungo per bloccare il vento dal collo. Usalo per lo sci, lo snowboard, il ciclismo, il motociclismo, l’arrampicata, l’escursionismo, ecc. Un’opzione ideale per il freddo inverno.

    Suxman Passamontagna Caldo Moto - Amazon
    © Suxman Passamontagna Caldo Moto – Amazon
  • Come detto in precedenza stiamo creando vari strati, ma con materiali molto leggeri e aderenti non abbiamo difficoltà di movimento, sopra la termica intima, andremo ad indossare il secondo strato che in questo caso e una sotto giacca termica SPIDI (Amazon), gli attacchi sul petto sono a scomparsa, 50% polyamide; 50% polyester, fodera termoregolante in rete 3D.
    E’ progettato per essere indossato anche come capo a se’, diventando il compagno perfetto per il turismo a lungo raggio
  • Se volessimo poi aggiungere un antipioggia, ce ne sono di diversi tipi sempre su Amazon, ad esempio, completo tuta antipioggia  unisex ricordatevi però ti prendere taglie molto più grandi perché dovrete indossarlo sopra la vostra giacca da moto.

Siamo quindi giunti alla fine, siamo così in grado, spendendo una cifra modesta, di avventurarci in moto anche in pieno inverno, rimanendo però ancora più vigili, in quanto nelle stagioni fredde, l’asfalto è più umido e scivoloso, gli pneumatici scaldano sicuramente di meno.

Copyright © 2018. | Developed by LorenzoDesign.it | Tutti i loghi e marchi presenti sul sito sono di proprietà dei rispettivi licenziatari