Chi sono gli Influencer e cosa fanno?

Chi sono gli Influencer e cosa fanno?

Eccoci giunti in un argomento molto interessante, ormai da tempo sentiamo sempre più spesso la parola Influencer.

Si ma cos’è un Influencer e soprattutto a cosa serve?

Semplicemente un Influencer è una persona che possedendo un certo numero di seguaci all’interno di una piattaforma social, influenza gli altri a seguire ciò che pubblica sul proprio profilo, pagina o canale, influenza la scelta di un prodotto rispetto ad un altro, in quanto ha ottenuto con il tempo ed il duro lavoro, una certa affidabilità verso chi lo segue.

Finalmente ora abbiamo capito chi è l’Influencer.

La domanda successiva è: a chi serve l’Influencer?

Sostanzialmente serve a tutti coloro  che hanno una qualsiasi attività e vorrebbero sponsorizzare il proprio prodotto o servizio, verso una nicchia di persone ben strutturata e ben delineata.

A differenza di un’altra tipologia di sponsorizzazione, come può essere la radio, la TV, oppure i quotidiani, l’Influencer con il tempo ha fidelizzato un parte della popolazione dei social a seguirlo su argomenti specifici, targhettizzando quindi il proprio canale, o pagina o profilo.

Ci saranno Influencer appartenenti alla nicchia della ristorazione etnica, oppure ci saranno Influencer appartenenti al mondo delle motociclette, con target più o meno vasti, e troveremo anche influencer dove i seguaci sono ancora più targhettizzati,  come nel mio caso, in quanto le mie pubblicazioni sono per l’ 85% riferito a Brand di case motociclistiche Italiane ed il rimanente europeo.

Quando si è Influencer?

La risposta potrebbe essere, quando ho una quantità elevata di followers, in realtà come spiegato anche in altri miei articoli, questo non è del tutto vero, in quanto non basta avere un numero enorme di seguaci, ma ciò che conta davvero è il tasso di coinvolgimento verso chi ci segue.

Vi invito a cliccare qui per andare a leggere, un mio articolo dedicato all’Engagement Rate o Tasso di Coinvolgimento.

Tornando a noi, compreso che l’importante è il tasso di coinvolgimento, chiunque abbia almeno un migliaio di follower potrebbe essere un Influencer, in quanto un determinato Brand potrebbe essere interessato ad utilizzare un Influencer per spingere, sponsorizzare o solamente far conoscere un proprio prodotto o servizio, “utilizzando” un micro influencer con un nicchia ben definita.

Eccoci quindi giunti a differenziare i vari tipi di Influencer presenti.

Tipologia di Influencer

La differenza è sostanzialmente nella quantità di followers che possiede un Influencer rispetto ad un altro.

Tipologia di Influencer:

  • Nano Influencer;
  • Micro Influencer;
  • Macro Influencer;
  • Mega Influencer;

Nano Influencer

Gli Influencer Nano o nano influencer sono utenti che hanno profili seguiti da un minimo di 1.000 ad un massimo di 10.000 seguaci.

I nano influencer hanno il vantaggio di gestire profili con altissimi tassi di coinvolgimento, in quanto il tasso di coinvolgimento è sicuramente superiore, avendo un numero di followers inferiore, riuscendo a raggiungere una percentuale di follower molto più nutrita (riverito alla nicchia) rispetto a quella dei mega e macro influencer.

Micro Influencer

I Micro Influencer sono utenti che hanno un numero di seguaci che va dai 10.000 ai 100.000 followers

Attualmente il mercato lavora per il 59,7 % con Influencer che hanno sotto i 30 mila follower, ovvero con i micro influencer.

Il 13,7% si affida invece a utenti tra i 50mila e 100mila follower, mentre il 9,7% va sopra il 100mila.

L’italia è uno Stato costituito principalmente da piccole e medie imprese, queste si rivolgono più volentieri ad influencer che possono raggiungere effettivamente nicchie di mercato specifiche, essendo ben delineate le loro aree di appartenenza, come nel mio caso moto di Brand prettamente Italiane.

I Micro Influencer sono persone comuni o quasi, come i gli amici o il vicino di casa.

Chi li segue è un true fan, non li segue solo perché “sono famosi” ma perché apprezza quello che fanno e percepisce i suoi consigli come più onesti e genuini.

Sono più propensi ad accettare compensi sotto forma di cambio merce e spesso anche solo ricevere inviti ad eventi oppure prodotti da provare è già una gratificazione.

Con un investimento minore garantiscono comunque una qualità alta dei contenuti, perché hanno più tempo da dedicare e un ingrediente segreto: la passione.

Macro Influencer

Da qui ci spostiamo in quella sezione di Influencer che possiede un numero di follower molto elevato si va dai 100 mila ai 500 mila follower.

Se si vuole ottenere un gran numero di visualizzazioni sicuramente coinvolgere un macro-influencer in una campagna marketing ha senza dubbio dei risvolti positivi, ma ci sono degli aspetti negativi non trascurabili.

Prima di tutto i costi elevati.

Il costo elevato varia in base alla popolarità del personaggio.

Inoltre l’utente fa fatica a credere su sull’affidabilità di un prodotto sponsorizzato da un personaggio famoso, ci sta che lo stesso personaggio, non si sia mai interessato ad un certo prodotto rispetto ad un altro.

Mega Influencer

I Mega Influencer sono personaggi pubblici, attori, campioni sportivi, personaggi della moda, hanno milioni di follower, ed i brand che possono pagarli sono già top player nei loro mercati di riferimento

Conclusioni

In conclusione siete voi che dovrete ricercare l’Influencer che più fa al caso vostro, ricordandovi che sicuramente otterrete più feedback da un utente con giù una community fidelizzata, che utilizzare classiche sponsorizzazione, tipo radio, tv o quotidiani dove la quantità di gente che andrà a vedere, sentire o leggere di un vostro prodotto, potrà non essere interessata al vostro Brand o nicchia di mercato.

Avete letto: “Chi sono gli Influencer e cosa fanno?”

Clicca sulla Campanellina Blu per rimanere aggiornato oppure clicca qui per tornare al menù principale.

Ciao Lorenzo

Copyright © 2017. | Developed by LorenzoDesign.it | Tutti i loghi e marchi presenti sul sito sono di proprietà dei rispettivi licenziatari