Come si fa per aprire un sito internet?

Come-si-fa-per-aprire-un-sito-internet

Come si fa per aprire un sito internet

Come si fa per aprire un sito internet?

Quando avete creato il vostro sito web, pensavate sicuramente di renderlo il più bello possibile, con una comunicazione accattivante e con tutti quelli accorgimenti che avevate in mente, solo che non avete di certo realizzato il vostro sito web perchè rimanga pigramente inosservato sul server Web che lo ospita.

L’avete costruito per farlo vedere, e magari per guardarci anche sopra, ma la realizzazione è solo la prima parte dell’avventura, ora dovete segnalare ai navigatori della Rete che il vostro sito esiste.

Ormai ci sono letteralmente milioni di siti, da quelli più banali, fatti in casa, alle immense biblioteche in linea. Fare in modo che la gente raggiunga un sito particolare è un compito veramente difficile. Se fossi in grado di spiegarvi in poche righe come si crea un sito molto visitato, sarei sicuramente miliardario. E’ un argomento assolutamente molto complesso, che richiede molto tempo e competenze specifiche alla base.

INSERIRE IL VOSTRO SITO NEI MOTORI DI RICERCA

I motori di ricerca sono uno dei metodi migliori per attirare visitatori.
Provate a pensare alla frequenza con cui voi stessi utilizzate i motori di ricerca per trovare siti interessanti, poi moltiplicate la vostra esperienza personale per oltre 100 milioni di persone che utilizzano il Web, vi renderete facilmente conto dell’enorme potere promozionale racciuso nei motori di ricerca.

Purtroppo, ci sono milioni di altri siti che competono per attirare gli stessi visitatori. Se il vostro sito non è uno dei primi dieci o venti che appaiono nell’elenco generato dai motori di ricerca, è molto improbabile che la gente lo noti. Allora come si può fare in modo che i motori di ricerca lavorino per voi?

LE BASI DEI MOTORI DI RICERCA

Ogni motore di ricerca tratta i siti in maniera leggermente diversa.
Dovrete fare alcuni compromessi nella struttura del vostro sito per aiutare ciascun motore a fornire il miglior risultato possibile per voi.
Questi compromessi scaturiscono del fatto che ogni motore di ricerca lavora in modo differente, dunque un criterio valido per uno di essi non lo sarà necessariamente per un altro.
Se volete capire come costruire le vostre pagine in maniera allettante per i motori di ricerca, dovete prima capire come funzionano questi ultimi.

Un motore di ricerca è composto da tre elementi principali, quello più conosciuto al pubblico è la pagina di ricerca.

pagina_di_ricerca_google

Pagina di ricerca Google

In pratica questa pagina permette agli utenti di inserire parole chiave o frasi da cercare, in modo da fornire al motore di ricerca un argomento.
Questa è la parte più semplice.

All’interno, il motore di ricerca funziona inviando una richiesta a un database che memorizza informazioni su tutti i siti a lui noti, visualizzando quindi i risultati di questa interrogazione. Il database, dunque, è il secondo elemento di un motore di ricerca.
Siccome esistono così tanti siti, sarebbe impossibile per i motori di ricerca memorizzare tutte le possibili informazioni su ogni pagina presente sul Web. Pertanto, vi vengono depositate soltanto informazioni ben selezionate. Il tipo esatto di informazioni presenti in questi database è diverso per ciascun motore di ricerca, cosa che rende piuttosto difficile il processo di segnalazione del proprio sito.
Il terzo elemento è l’indicizzazione, ovvero un programma che raggiunge effettivamente un sito Web e preleva le informazioni che verranno poi memorizzate nel database. Questo programma, comunque, non farà nulla con il vostro sito fino a quando non avrete segnalato l’esistenza al motore di ricerca.