Consumatori Online in Italia

Consumatori Online in Italia

Se lavorate in ambito di Web Marketing, sicuramente vi sarete domandati quale possa essere il momento migliore per pubblicare o promuovere una nuova offerta, pubblicare un post accattivante sulle vostre pagine social, decidere di inviare una nuova newsletter.

Consumatori Online in Italia
Consumatori Online in Italia

Tempo fa, spesso si sentiva dire l’espressione “vado online”, per acquistare, o per leggere notizie, attualmente invece, si è sempre online, connessi h24 nella rete, pensate, solo al fatto che il vostro smartphone è collegato h24 alle email, che ricevono in continuazione nuovi dati, oppure connesse h24 sui social, legati alla rete nella vostra quotidianità, ormai legati fisicamente e mentalmente alla rete.

Si utilizzano smartwatch, per calcolare le proprie attività fisiche, o per misurare il vostro cuore, utilizzati in palestra, in piscina, utilizzati per acquisire informazioni più comodamente che con il vostro cellulare.



Siamo connessi in auto, ormai gli impianti audio, sono connessi via bluetooth.

Possiamo affermare che viviamo ormai in simbiosi con la rete, qui di seguito vi inserisco un grafico dove ho inserito tutta la nostra vita legata alla rete dalla mattina quando ci svegliamo alla sera quando ci corichiamo per andare a dormire

Consumatori Online in Italia
Consumatori Online in Italia

Osservando questa struttura, possiamo quindi immaginare quale sia il momento migliore per promuovere un nostro prodotto o servizio, se ad esempio volessimo promuovere dei giocattoli, sicuramente andremo a proporre il prodotto in quella fascia oraria dove i bambini saranno più presenti davanti al pc dei genitori, oppure con il cellulare degli stessi, oppure con il loro, poiché ormai gli stessi genitori avranno regalato ai loro figli proprio un cellulare, non andremo quindi a proporre un offerta di un gioco la mattina, i genitori lavorano, i figli vanno a scuola, ma sicuramente verso l’ora di pranzo oppure nel pomeriggio, sopratutto come in questo periodo di feste natalizie.

Se dovessimo promuovere articoli dedicati alle donne, invece sarebbe opportuno inviare newsletter nella fascia lavorativa, in questo momento sicuramente le donne avranno il pc acceso, o il cellulare vicino, attraendo magari la loro attenzione.



Cerchiamo di ragionare non come venditori ma come utenti che hanno fame di informazioni, quindi prendete in esame per proporre i vostri prodotti qualche minuto prima della pausa di mezza mattina, quando sia tu che i tuoi colleghi vi prendete un caffè, sicuramente avrete il vostro cellulare con voi, magari navigando sui social, o magari leggendo le vostre email private.

Cecate di anticipare le decisioni personali dell’utente, se ad esempio, oggi proponete un offerta sul vostro e-commerce, inviare una newsletter oggi, magari contenenti più di 50.000 utenti, non inviatela il giorno stesso, poiché il cliente davvero intenzionato, sarà presente come ultimo dei 50.000 utenti inviati, in quel numero così grande riceverà la vostra newsletter il tardo pomeriggio. I software che inviano le newsletter non le inviano a tutti lo stesso momento, ma ogni utente rimane accodato al precedente, chiaro è che ci sarà una coda come alla Posta quando andate a pagare una bolletta. Pensando a questo è logico inviare la newsletter il giorno prima ad un orario consono per leggere la vostra newsletter via email, sicuramente non nelle fasce di orario dove normalmente ci si rilassa magari sui social.

Consumatori Online in Italia
Consumatori Online in Italia

Rovescio della medaglia invece se utilizzate i social come mezzo per proporre prodotti o servizi, sarebbe opportuno proporli in quelle fasce di orari dove l’utente si reca per svago, quindi la mattina appena alzati, o quando si è ad esempio sul treno per andare al lavoro, o magari in pausa pranzo, la sera al ritorno con la metro dall’ufficio.

Avete letto Consumatori Online in Italia



Lascia un commento