Valutare le caratteristiche dei protocolli di routing

Valutare caratteristiche protocolli routing

I protocolli di routing definiscono le regole per la trasmissione dei dati e i percorsi dei dati stessi

Valutare caratteristiche protocolli routing
Valutare caratteristiche protocolli routing

I router scelgono un percorso di rete per un pacchetto basandosi sull’indirizzo IP di destinazione. Come fanno a sapere qual’è il migliore? Possono sia basarsi su una route statica, configurata manualmente dall’aministratore, oppure usano un protocollo di routing dinamico per scoprire qual’è la tipologia della rete e costruirsi una propria tabella di routing.

Una volta che l’amministratore ha configurato una route statica, il router la aggiunge alla tabella di routing. la distanza amministrativa per una route statica è 1 per default.
Nella tabella di routing la distanza amministrativa più bassa ha la priorità, così che un 1 può essere superato solo da una route direttamente connessa con una distanza amnministrativa di 0. Si può configurare una route statica come route di back-up assegnandole una distanza amministrativa superiore a quella di una route dinamica della tavola di routing.

I router utilizzano protocolli di routing per comunicare gli uni con gli altri attraverso le reti e le postazioni di rete. Esempi di protocolli di routing sono il RIP (Routing Information Protocol), l’ IGRP (Interior Gateway Routing Protocol), l’ EIGRP (Enhanced Interior Gateway Routing Protocol) e l’ OSPF (Open Shortest Path First). Non bisogna confondere i protocolli di routing con i protocolli routed, che definiscono un pacchetto su cui un router è in grado di eseguire il forwarding: ne sono esempi l’IP o IPX (Internetwork Packet Exchange).

Le tabelle di routing diventerebbero enormi se non ci fosse il modo per raggruppare le informazioni di più reti in informazioni riassuntive. Questo accade attraverso i numeri AS (Autonomous System), che presentano un numero a 16 bit assegnato dall’ ARIN (American Registry of Internet Numbers). Un numero AS consente a un’insieme di reti di presentarsi come una unità.

I router raggiungono la convergenza quando tutti condividono una visione comune della rete attraverso la loro tabella di routing. Se una rete cambia, i router devono ricalcolare le tabelle di routing utilizzando un protocollo di routing dinamico. Il frazionamento delle reti attraverso i numeri AS consente ai router di convergere più rapidamente.

I router possono comunicare dinamicamente utilizzando o la classe di protocollo Distance Vector o Link-State.

Nella Distance Vector i router inviano segnali periodici di update dell’intera tavola di routing ai router vicini.
Nella link-State i router inviano segnali LSA (Link-State Advertisements) come update per altri router. I router inviano segnali LSA attraverso un processo di flooding solo se c’è un cambiamento nella tipologia della rete.

I protocolli di routing DV (Distance Vector) descrivono la distanza di ciascuna sottorete e la direzione (vettore) per raggiungerla. I protocolli di routing Link-State utilizzano un algoritmo che, dopo aver scoperto la topologia dell’intera rete, calcola il percorso migliore per raggiungere ciascuna sottorete e aggiungere tali percorsi alle tabelle di routing.

Quando un router riceve un pacchetto su una porta, prima di tutto controlla l’indirizzo di destinazione e lo compara con la sua tabella di routing. Il router utilizza la tabella di routing per determinare il percorso migliore per i pacchetto e lo inoltra sulla porta più adatta.

Tutti i protocolli funzionano al livello Internet del modello TCP/IP. Il protocollo BGP (Border Gateway Protocol), progettato per scambiare informazioni tra diversi sistemi autonomi, rappresenta un esempio di protocollo EGP (Exterior Gateway Protocol)

Se ade sempio due reti, quella di una società e quella di un fornitore di connessione Internet (ISP, Internet Service Provider), hanno amministratori diversi e protocolli di routing separati, possono utilizzare il protocollo BGP sui loro router di bordo per scambiarsi informazioni relative alle reti direttamente raggiungibili.

Vieni a leggere altri interessanti articoli sulle nozioni di programmazione

Copyright © 2018 . All Rights Reserved. | Developed by LorenzoDesign.it
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram